Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti alla Newsletter di Stellantis Communications e resta aggiornato su tutte le novità.

14 ott 2011

Fiat protagonista della terza edizione di "Viva l'Auto"

Dal 14 al 16 ottobre Fiat Automobiles partecipa alla terza edizione di “Viva l’Auto”, il grande evento automobilistico organizzato dall’Unione Italiana Giornalisti dell'Automotive (UIGA) che rende omaggio ai 150 anni dell’Unità d’Italia. Ospitata a Torino, prima capitale d’Italia, la manifestazione prevede un ricco calendario di dibattiti, incontri, giochi, gare e test drive presso la centralissima piazza Vittorio Veneto.

Fiat protagonista della terza edizione di

Dal 14 al 16 ottobre Fiat Automobiles partecipa alla  terza edizione di "Viva l'Auto", il grande evento automobilistico organizzato dall'Unione Italiana Giornalisti dell'Automotive (UIGA) che rende omaggio ai 150 anni dell'Unità d'Italia. Ospitata a Torino, prima capitale d'Italia, la manifestazione prevede un ricco calendario di dibattiti, incontri, giochi, gare e test drive presso la centralissima piazza Vittorio Veneto.

In questa suggestiva location, cuore della kermesse, il grande pubblico potrà sia conoscere le ultime tecnologie eco-compatibili proposte dall'industria automotive sia provare in un'area dedicata alcune vetture a minimo impatto ambientale tra le quali una Fiat 500 TwinAir e una Fiat Punto Natural Power. Inoltre, per l'occasione Fiat ha allestito un originale stand dove saranno esposte una Fiat 500 TwinAir e un Fiat Doblò Natural Power, oltre ai propulsori 0.9 Twin Air da 85 CV e 1.4 16v Fire T-Jet in configurazione bi-fuel (benzina/metano).

L'area espositiva è poi personalizzata con numerosi totem e schermi multimediali che illustrano in modo chiaro e immediato l'impegno dell'intero Gruppo Fiat nel campo della tutela dell'ambiente e per una mobilità sostenibile accessibile e diffusa. Un impegno concreto sottolineato anche dai prestigiosi riconoscimenti internazionali finora conquistati. Ad esempio, secondo le analisi dell'istituto indipendente Jato Dynamics, negli ultimi 4 anni Fiat è il brand più ecologico tra i principali marchi automobilistici più venduti in Europa con un livello medio di emissioni di CO2 pari a 123,1 g/km contro una media mercato di 141 g/Km. Non solo, nel 2011 Fiat S.p.A è stata riconosciuta, per il terzo anno consecutivo, leader di sostenibilità ed è stata confermata negli indici Dow Jones Sustainability (DJSI ) World e Dow Jones Sustainability Europe.

Tutti i prodotti Fiat, esposti e in prova, sono ambasciatori di "Air Technologies", il nuovo marchio che racchiude tutte le innovazioni motoristiche, ingegneristiche e concettuali che caratterizzano le auto dell'attuale produzione in quanto capaci di coniugare il rispetto ambientale con il piacere di guida, oltre ad esprimere l'attitudine con la quale Fiat chiama le persone a vivere la propria auto: con ottimismo, divertimento, economia e rispetto.

Dai motori alle alimentazioni alternative, dai sistemi di gestione del cambio e della trazione allo Start&Stop, dalle soluzioni tecniche pensate per aumentare l'efficienza dinamica del veicolo all'esclusivo software eco:Drive che permette al guidatore di controllare e correggere il proprio comportamento di guida al fine di ridurre le emissioni (fino a -16%) e risparmiare carburante: sono queste le aree tematiche di "Air Technologies" che traduce la filosofia Fiat di trasformare i bisogni delle persone in soluzioni concrete, disponibili oggi, subito, per tutti. Dunque, il nuovo marchio "Air Technologies" rappresenta l'evoluzione di un pensiero che da più di 20 anni ha portato a lanciare soluzioni altamente innovative, capaci di coniugare divertimento di guida e rispetto dell'ambiente, come il Multijet, il Multiair e l'espressione più recente di questo straordinario connubio, il nuovo motore TwinAir che di recente ha conquistato il prestigioso titolo di "International Engine of the Year 2011".

In particolare, i motori dotati del nuovo sistema di gestione delle valvole MultiAir assicurano un incremento di potenza (fino al 10%) e coppia (fino al 15%), oltre ad una sensibile riduzione di consumi (fino al 10%) ed emissioni di CO2 (sino al 10%). Prestazioni straordinarie anche per l'espressione più recente del concetto di "downsizing", il nuovo motore TwinAir che abbina un piccolo bicilindrico da 0,9 litri, con tecnologia MultiAir, a un turbocompressore di ultima generazione: il risultato è un propulsore capace di performance analoghe o addirittura superiori a quelle di un motore 4 cilindri di pari prestazioni, ma con consumi ed emissioni inferiori (riduzioni fino a 30% di CO2).

Infine, nel campo delle alimentazioni alternative, Fiat è leader europeo nel campo delle vetture di primo impianto a metano (OEM) con oltre 440.000 unità vendute ed è il primo e unico costruttore ad offrire con la linea ecologica "Natural Power" un'ampia gamma tra vetture e veicoli commerciali - dalla Panda al Ducato - capace di rispondere alle esigenze di mobilità di una vasta categoria di clienti, compreso il settore professionale del trasporto merci. Del resto, Fiat ritiene che la propulsione a metano sia nell'immediato la scelta tecnologica più appropriata per contribuire a risolvere i problemi di inquinamento delle aree urbane, essendo il combustibile più pulito attualmente disponibile. Infatti, rispetto alla benzina, i propulsori a metano garantiscono una riduzione degli ossidi di azoto di circa il 50% e del 23% di CO2. Non ultimo, è importante sottolineare il ruolo strategico del metano per la diffusione delle fonti rinnovabili come carburante nel settore dei trasporti in quanto tecnologia ponte per predisporre le basi per lo sviluppo di una soluzione ancora più ecologicamente sostenibile: il biometano. Si tratta di un gas di origine non fossile, prodotto tramite digestione anaerobica e purificato per giungere ad una composizione analoga a quella prevista per il gas naturale. Tutti i motori Fiat a metano sono compatibili fin da subito con il biometano.

 

Fiat 500 e il rivoluzionario bicilindrico 0.9 TwinAir

Sullo stand allestito a Torino il pubblico potrà ammirare la Fiat 500 TwinAir. Disponibile sia per la berlina sia per la Cabrio, l'allestimento TwinAir abbina la rivoluzionaria motorizzazione bicilindrica a contenuti estetici e tecnici dedicati che identificano una vera e propria linea di prodotto.

La nuova offerta risponde allo straordinario apprezzamento mostrato dalla stampa internazionale e dal grande pubblico. Già oggi infatti una 500 su 3 vendute in Europa è equipaggiata con il motore TwinAir. Il successo di questo motore si accompagna ai numerosi premi ottenuti, tra cui l'"International Engine of the Year 2011". Grazie agli 85 CV di questo straordinario propulsore, la 500 TwinAir assicura il massimo "fun to drive", consumi ridotti e il più basso livello di emissioni per un motore benzina al mondo, nonché un piacevolissimo sound retrò che ricorda le prime mitiche 500.

Capostipite della nuova famiglia di motori bicilindrici di Fiat Powertrain, con prestazioni comprese tra i 65 e i 105 CV, il TwinAir Turbo da 85 CV esalta al massimo il "fun to drive" di Fiat 500 assicurando ottime prestazioni come dimostrano una velocità massima di 173 km/h e un'accelerazione da 0 a 100 km/h in appena 11 secondi. Inoltre, se confrontato con il 1.4 da 100 CV, il TwinAir da 85 CV fa registrare a 2.000 giri un incremento di coppia del 25% a fronte di una riduzione dei consumi del 30%. A queste performance di assoluto rilievo corrisponde un significativo "divertimento di guida" e una sensibile riduzione dei consumi: nel ciclo combinato si registrano 3,9 l/100Km e 4,0 l/100Km rispettivamente con cambio robotizzato Dualogic e cambio meccanico. Senza contare che Fiat 500 TwinAir vanta il miglior livello di emissioni CO2 al mondo per i propulsori a benzina: 90 g/km con cambio robotizzato Dualogic e 92 g/Km con cambio meccanico.

Merito delle piccole dimensioni della turbina che, abbinate a strategie di gestione valvole dedicate, consentono di minimizzare i tempi di risposta nei transitori e contemporaneamente di mantenere elevati valori di potenza massima. In questo modo, pur con una cilindrata molto contenuta, il propulsore assicura ottime performance a fronte di una sensibile riduzione dei consumi: infatti, se confrontato con il 1.2 8v, il TwinAir da 85 cv fa registrare un incremento di potenza del 25% a fronte di una riduzione dei consumi del 15%. Invece, rispetto al 1.4 16v, non solo le prestazioni del bicilindrico sono equivalenti ma i consumi scendono addirittura del 30%.

Inoltre, la coppia massima (in modalità Normale) erogata a 145 Nm a 1900 giri garantisce brillantezza e risposta immediata per una guida quindi più "sportiva". Ovviamente, qualora si preferisca privilegiare l'aspetto "ecologico" e i minimi consumi, è possibile premere il tasto ECO per limitare la coppia a 100 Nm a 2000 giri.

Da sottolineare che sul TwinAir da 85 CV è di serie lo Start&Stop, il dispositivo che gestisce lo spegnimento temporaneo del motore e il suo successivo riavvio garantendo riduzione dei consumi e silenziosità nell'abitacolo nei momenti in cui il dispositivo agisce. Associato allo Start&Stop vi è il dispositivo Gear Shift Indicator (GSI), una vero e proprio "copilota" che suggerisce in modo discreto al guidatore di effettuare un cambio marcia, portando all'utilizzo più efficiente del propulsore in termini di consumi. Attraverso un'apposita indicazione sul quadro di bordo, il GSI può suggerire di innestare una marcia superiore per permettere al motore di garantire una combustione con miscela più magra e quindi meno ricca di combustibile oppure di scalare marcia per sfruttare al meglio la coppia disponibile.

All'esterno, citando il trattamento estetico delle serie Fiat "competition" degli anni Settanta, la 500 TwinAir offre dettagli d'effetto come i particolari bruniti di color antracite, il tetto "pianoblack" (optional) e i cerchi "matt black" offerti di serie. Stessa forte personalizzazione negli interni, dove l'ambiente Total Black coi sedili sportivi e la fascia plancia brunita esaltano la centralità dell'innovativo "Blue&Me - TomTom 2", l'ultima evoluzione del sistema di info-tainment Blue&Me, che abbina, oltre alla gestione di telefono, navigazione, media player e tutte le informazioni necessarie alla guida attraverso il touch-screen a colori, la tecnologia "Live" che permette di avere aggiornamenti in tempo reale su mappe, condizioni del traffico, ricerche locali, e meteo direttamente sul dispositivo.

La versione TwinAir arricchisce quindi l'offerta di Fiat 500 indirizzandosi in maniera diretta ad un pubblico urbano e dinamico. Perché, oltre a garantire divertimento e piacere di guida ai massimi livelli, la 500 TwinAir propone contenuti di prodotto con spiccata personalità e grande valore per il cliente. Questo concetto è stato ben veicolato anche dalla campagna pubblicitaria europea "Everyday Fun" con un testimonial d'eccezione: Fernando Alonso, il campione Ferrari di Formula1.

 

La gamma Fiat Natural Power

Pioniere da oltre 10 anni di questa tecnologia, oggi Fiat è il primo e unico costruttore ad offrire con la linea ecologica "Natural Power" un'ampia gamma tra vetture e veicoli commerciali - dalla Panda al Ducato - capace di rispondere alle esigenze di mobilità di una vasta categoria di clienti, compreso il settore professionale del trasporto merci. Senza contare che attualmente la gamma Natural Power costituisce il pilastro principale della strategia di tutela ambientale di Fiat, una strategia che ha portato ad una leadership europea indiscussa nel campo delle vetture di primo impianto a metano (OEM) con oltre 440.000 unità vendute.

Appartengono a questa particolare offerta il motore 1.4 16v Fire T-Jet (benzina/metano) e le due vetture presenti a "Viva l'Auto": un Doblò Natural Power in esposizione e una Punto Natural Power disponibile per i test drive.

 

Punto EVO Natural Power

Punto EVO Natural Power è dotato di un 1.4 8v Fire da 77 CV specifico -  quando funziona a metano eroga 70 CV ed è omologato Euro5 - realizzato da Fiat Powertrain e progettato appositamente per la massima integrazione dei due impianti.

Sviluppato con particolare attenzione alle prestazioni e ai consumi, il propulsore 1.4 Fire EVO II bi-fuel vanta un bassissimo livello di emissioni di CO2 (appena 115 g/km) ed eroga una potenza di 77/70 CV (57 kW e 51kW rispettivamente se alimentato a benzina o metano) a 6000 giri/min e una coppia massima di 11.7 kgm (115 Nm) alimentato a benzina e di 10.6 kgm (104 Nm) a metano, a 3.000 giri/min. Dunque, abbinato a un cambio meccanico a 5 marce, il motore Natural Power risulta brillante (la velocità massima è di 162 km/h a benzina e 156 km/h a metano) ma al tempo stesso garantisce un notevole risparmio: nel ciclo combinato consuma da 6,3 l/100km e 4,2 l/100km a seconda se alimentazione a benzina o metano.

 

 Doblò Natural Power

Doblò Natural Power adotta un motore 1.4 16v Fire T-Jet bi-fuel da 120 CV Euro 5 (benzina e metano) specifico, realizzato da Fiat Powertrain e progettato appositamente per la massima integrazione dei due impianti di alimentazione, uno a benzina e l'altro a metano (gas naturale - CNG), indipendenti fra loro.

In dettaglio il quattro cilindri bialbero, sovralimentato mediante turbocompressore con intercooler, è dotato di punterie idrauliche e di valvole di aspirazione e scarico e relative sedi sulla testata realizzate con geometria e materiali dedicati, ottimizzati per il funzionamento a metano. Il sistema di iniezione prevede una soluzione integrata rail/iniettori gas direttamente sul collettore di aspirazione, mentre il catalizzatore ha una formulazione specifica.

Così equipaggiato il Doblò Natural Power assicura prestazioni eccellenti: la coppia massima erogata a regimi inferiori (206 Nm a 2.000 giri/min), la potenza massima (120 CV a 5.000 giri/min) e la velocità massima (172 km/h). Alle ottime prestazioni corrisponde anche un'interessante riduzione di emissioni e consumi: nel ciclo combinato si registrano 134 g/100km di C02 e 4.9 kg/100 km di metano.

Dunque, il 1.4 16v Fire T-Jet bi-fuel CNG è la motorizzazione che coniuga al meglio il rispetto per l'ambiente e l'economia di esercizio, senza però rinunciare alle prestazioni: gli elevati valori di potenza e coppia a disposizione e la notevole prontezza di risposta, assicurata dalla ridotta inerzia del turbocompressore, garantiscono una grande elasticità di marcia e spunti brillanti, anche a pieno carico.


Torino 14 ottobre 2011

 

Iscriviti alla Newsletter.

ISCRIVITI ORA